Maxi-shopping Fila in Usa: rileva Pacon per 340 milioni di dollari

May 10, 2018 | Il sole 24 Ore, Press release

Maxi-shopping Fila in Usa: rileva Pacon per 340 milioni di dollari -di Carlo Festa (Marka) Andamento titoli Vedi altro Fila mette a segno un’importante acquisizione negli Stati Uniti e lancia un prossimo aumento di capitale da 100 milioni di euro. Obiettivo della complessa operazione finanziaria, che verrà realizzata a debito, è l’acquisto del gruppo americano Pacon Holding Company. È una storia di crescita internazionale quella sta realizzando l’azienda lombarda, approdata in Borsa nel 2015 dopo il matrimonio con la Spac Space. A guidare lo sviluppo all’estero è Massimo Candela, il capo-azienda erede della famiglia che nel 1956 ha preso le redini, fino a una decina di anni fa piccola società familiare, partendo dai due principali prodotti: gli strumenti di scrittura con il mitico Tratto-Pen e i prodotti per colorare della Giotto. Oggi il gruppo, dopo l’acquisizione negli Usa, avrà 29 unità produttive nei cinque continenti con circa 9.000 dipendenti. Fila è diventata in questi anni una multinazionale tra i leader dei settori scuola e art&craft: con l’acquisizione raggiungerà un fatturato consolidato di oltre 700 milioni di euro con un Mol aggregato, prima delle sinergie, di 115 milioni. La transazione raddoppierà infatti le vendite nel Nord America Fila al riassetto famigliare: in arrivo il fondo Blue Skye L’operazione (che ha visto come advisor Leonardo & Co per conto di Fila e Bird per Pacon) verrà realizzata, attraverso la controllata Dixon Ticonderoga, e avrà un enterprise value di 325 milioni di dollari oltre a 15 milioni di benefici fiscali: per un corrispettivo totale di 340 milioni. Pacon, fondata nel 1951, è tra i principali operatori nel mercato statunitense dei prodotti per i settori scuola e art&craft, con sede ad Appleton, nello Stato del Wisconsin. L’acquisizione verrà inoltre realizzata completamente a debito, grazie a un finanziamento a medio- lungo termine di Mediobanca e UniCredit, entrambe in qualità di joint global coordinator e bookrunner: per complessivi 520 milioni di euro, dei quali 280 milioni per l’acquisizione e la parte restante per il rifinanziamento del debito esistente di Fila. Subordinatamente al perfezionamento dell’operazione, è previsto il lancio di un aumento di capitale per massimi 100 milioni di euro, che servità a rimborsare parte del debito bancario e ad abbassare la leva finanziaria dell’azienda lombarda. L’aumento di capitale, da sottoporre all’approvazione dell’assemblea dei soci, è garantito sempre da Mediobanca e UniCredit Corporate & Investment Banking . Le attività di Fila negli Stati Uniti, successive al perfezionamento della transazione, saranno guidate da James Schimtz, attuale Ceo di Pacon che vanta una lunga esperienza nel settore education e art&craft.

© Riproduzione riservata